intervista all’onorevole taormina…..

bravo  taormina,  cosi’ si fa….. ma  per  correttezza  hai  dimenticato di  dire  quanti soldi  ti ha  pagato,  e  se  la  tua  crisi  morale   ha fatto  si che i soldi che  hai  preso (((perche’ qualcosa  ti avra’ anche  dato  o  no????lo  facevi  mica  gratis!!!  se  dice  di  aver  speso  200 milioni  di euro  in  avvocati,  a  qualcuno  saranno  andati  , o  no???te  un  pezzo  della  torta  te  lo sei  mangiato’????))) venissero  dati  in beneficienza…oppure  quei  soldi non fanno  parte  della  tua  scrisi  morale??? si  sono ripuliti da soli????e  solo per  curiosita’, tutto  fatturato, e  pagando  le  tasse???

ULTIMA  DOMANDA….. E  IL  DANNO  CHE  HAI PROCURATO  A  NOI  CITTADINI ITALIANI  CHE  PER  TOT  PERIODO  DI TEMPO  CI HAI  PRESO PER  IL CULO?????  QUELLO  CHI LO  RIPAGA? rispondi  anche  a  queste  domande,  visto  che ti  piace  fare interviste….

«Conosco bene il modo con cui Berlusconi chiede ai suoi legali di fare le leggi ad personam, perché fino a pochi anni fa lo chiedeva a me. E, contrariamente a quello che sostiene in pubblico, con i suoi avvocati non ha alcun problema a dire che sono leggi per lui. Per questo oggi lo affermo con piena cognizione di causa: quelle che stanno facendo sono norme ad personam».

Carlo Taormina, 70 anni, è stato uno dei legali di punta del Cavaliere fino al 2008, quando ha mollato il premier e il suo giro – uscendo anche dal Parlamento – a seguito di quella che lui ora chiama «una crisi morale». Ormai libero da vincoli politici, in questa intervista a Piovonorane dice quello che pensa e che sa su Berlusconi e le sue leggi.

Avvocato, qual è il suo parere sulle due norme che il premier sta facendo passare in questi giorni, il processo breve e il legittimo impedimento?
«La correggo: le norme che gli servono per completare il suo disegno sono tre. Lei ha dimenticato il Lodo Alfano Bis, da approvare come legge costituzionale, che è fondamentale».

Mi spieghi meglio.
«Iniziamo dal processo breve: si tratta solo di un ballon d’essai, di una minaccia che Berlusconi usa per ottenere il legittimo impedimento. Il processo breve è stato approvato al Senato ma scommetterei che alla Camera non lo calendarizzeranno neanche, insomma finirà in un cassetto».

E perché?
«Perché il processo breve gli serve solo per alzare il prezzo della trattativa. A un certo punto rinuncerà al processo breve per avere in cambio il legittimo impedimento, cioè la possibilità di non presentarsi alle udienze dei suoi processi e di ottenere continui rinvii. Guardi, la trattativa è già in corso e l’Udc, ad esempio, ha detto che se lui rinuncia al processo breve, vota a favore del legittimo impedimentoı».

E poi che succede? Che c’entra il Lodo Alfano bis?
«Vede, la legge sul legittimo impedimento è palesemente incostituzionale, e quindi la Consulta la boccerà. Però intanto resterà in vigore per almeno un anno e mezzo: appunto fino alla bocciatura della Corte Costituzionale. E Berlusconi nel frattempo farà passare il Lodo Alfano bis, come legge costituzionale, quindi intoccabile dalla Consulta».

Mi faccia capire: Berlusconi sta facendo una legge – il legittimo impedimento -che già sa essere incostituzionale?
«Esatto. Non può essere costituzionale una legge in cui il presupposto dell’impedimento è una carica, in questo caso quella di presidente del consiglio. Non esiste proprio. L’impedimento per cui si può rinviare un’udienza è un impegno di quel giorno o di quei giorni, non una carica. Ad esempio, quando io avevo incarichi di governo, molte udienze a cui dovevo partecipare si facevano di sabato, che problema c’è? E si possono tenere udienze anche di domenica. Chiunque, quale che sia la sua carica, ha almeno un pomeriggio libero a settimana. Invece di andare a vedere il Milan, Berlusconi potrebbe andare alle sue udienze. E poi, seguendo la logica di questa legge, la pratica di ottenere rinvii potrebbe estendersi quasi all’infinito. Perché mai un sindaco, ad esempio, dovrebbe accettare di essere processato? Forse che per la sua città i suoi impegni istituzionali sono meno importanti? E così via. Insomma questa legge non sta in piedi, è destinata a una bocciatura alla Consulta. E Berlusconi lo sa, ma intanto la fa passare e la usa per un po’ di tempo, fino a che appunto non passa il Lodo Alfano bis, con cui si sistema definitivamente».

Come fa a esserne così certo?
«Ho lavorato per anni per Berlusconi, conosco le sue strategie. Quando ero il suo consulente legale e mi chiedeva di scrivergli delle leggi che lo proteggessero dai magistrati, non faceva certo mistero del loro scopo ad personam. E io gliele scrivevo anche meglio di quanto facciano adesso Ghedini e Pecorella».

Tipo?
«Quella sulla legittima suspicione, mi pare fossimo nel 2002. Gli serviva per spostare i suoi processi da Milano a Roma. Lui ce la chiese apertamente e noi, fedeli esecutori della volontà del principe, ci siamo messi a scriverla. E abbiamo anche fatto un bel lavoretto, devo dire: sembrava tutto a posto. Poi una sera di fine ottobre, verso le 11, arrivò una telefonata di Ciampi».

Che all’epoca era Presidente della Repubblica.
«Esatto. E Ciampi chiese una modifica».

Quindi?
«Quindi io dissi a Berlusconi che con quella modifica non sarebbe servita più a niente. Lui ci pensò un po’ e poi rispose: “Intanto facciamola così, poi si vede”. Avevo ragione io: infatti la legge passò con quelle modifiche e non gli servì a niente».

Pentito?
«Guardi, la mia esperienza al Parlamento e al governo è stata interessantissima, direi quasi dal punto di vista scientifico. Ma molte cose che ho fatto in quel periodo non le rifarei più. Non ho imbarazzo a dire che ho vissuto una crisi morale, culminata quando ho visto come si stava strutturando l’entourage più ristretto del Cavaliere.

A chi si riferisce?
«A Cicchitto, a Bondi, a Denis Verdini, ma anche a Ghedini e Pecorella. Personaggi che hanno preso il sopravvento e che condizionano pesantemente il premier. E l’hanno portato a marginalizzare – a far fuori politicamente – persone come Martino, Pisanu e Pera. E adesso stanno lavorando su Schifani».

Prego?
«Sì, il prossimo che faranno fuori è Schifani. Al termine della legislatura farà la fine di Pera e Pisanu».

Ma mancano ancora tre anni e mezzo alla fine della legislatura…
«Non credo proprio. Penso che appena sistemate le sue questioni personali, diciamo nel 2011, Berlusconi andrà alle elezioni anticipate».

E perché?
«Perché gli conviene farlo finché l’opposizione è così debole, se non inesistente. Così vince un’altra volta e può aspettare serenamente che scada il mandato di Napolitano, fra tre anni, e prendere il suo posto».

Aiuto: mi sta dicendo che avremo Berlusconi fino al 2020?
«E’ quello a cui punta. E in assenza di un’opposizione forte può arrivarci tranquillamente. L’unica variabile che può intralciare questo disegno, più che il Pd, mi pare che sia il centro, cioè il lavorio tra Casini e Rutelli. Ma se questo lavorio funzionerà o no, lo vedremo solo dopo le regionali».

http://gilioli.blogautore.espresso.repubblica.it/2010/01/29/la-verita-su-b-raccontata-dal-suo-ex-avvocato/

In questa nota

Nessuno.

LETTERA APERTA A TUTTI GLI ITALIANI!!!

ieri sono  andato  a prendere  un mio  amico che  ritornava in  italia  dopo 10  anni…dopo la  contentezza nel
rivederlo, siamo andati a  prendere  il treno  per  tornare  a casa…

durante  il  tragitto, il mio  amico  mi  ha 
fatto notare  un aspetto  che non  avevo visto…mi  chiedeva cosa  era  successo al popolo italiano,  tutti 
tristi, tutti pensierosi, preoccupati, che  parlano  solo di problemi,e invece lui si ricordava il popolo italiano
di quando era  giovane,  che  raccontava barzellette, cantava  canzoni durante  il tragitto o rideva…
fateci caso  anche  voi se  non è  vero.
io non ho saputo dargli una risposta,  cioè  in cuor  mio  l’avevo, ma  non  ho  avuto il coraggio  di dargliela;
è un popolo italiano  stanco da  anni  di sopprusi, di  tangenti, mazzette,non ce la  facciamo piu’
 a  andare avanti:siamo  stanchi di  questa classe  politica,
E se  ci fate  caso  anche il presidente del consilvio negli ultimi  mesi è invecchiato  di  10 anni,
 anche  lui  non ce  la  fa  piu’, anche  lui è  triste, lo  vedete dalla sua faccia, neanche un lifting 
potrebbe  rimetterlo in piedi,oppure è  il lifting  che  incomincia  a cedere?????boh??
è un presidente  stanco  perche’ non puo’  piu’  tenere  in piedi tutti  i teatranti e comparse che  ha  assunto
per recitare  il  ruolo da  protagonista  nel suo  realitity show..
è un presidente stanco (anche  se  ultimamente  non  abbiamo  piu’ avuto  notizie  di escort, ma ricordatevi che
il lupo perde il  pelo , non il  vizio) e sempre piu’ solo:molti si  sono defilati , a parte  i due  tre  che lo
difondono  a  spada tratta…in fondo molti  di loro  sanno  che  il  diktat  che arriva dall’alto  ,
e  cioè  o  con me  o  fuori, un domani  li puo’ portare fuori…e tanti in  cuor  loro stanno  riflettendo
se vale la pena dare  tutto il potere  in mano a  uno, con tutti  i  sacrifici  che hanno fatto gli italiani:
per  esempio  l’onorevole  fini, oramai si è  defilato…va  ancora  a  sedersi  in parlamento, ma  la sua  bocca
è  cucita.
per  me  è  dovuto  anche alla  vecchiaia, mi era successo  di   conoscere  salvador  dali’  e  anche lui
quando era  arrivato a 70  anni  oramai  si credeva un genio, e  si  era  messo  a dipingere lui di persona,
dopo  che per 40 anni buoni tecnici avevano collaborato per  lui alle  sue  opere:
e  difatti  si  vedono  i  risultati dei quadri  degli ultimi suoi
dieci anni di vita, che  erano  gli stessi  dei suoi  albori.
ma  l’ultima che  ha fatto il nostro  presidente,è stata  di presentare nelle  sue  liste  la  sua  igienista
mentale..conosciuta  chissa  dove,  ma  la  storia  si ripete…si  sa  come  vanno le  cose…
per  i piu’  maliziosi,  vorrei  ricordare che  è sottinteso  che è l’igienista  mentale del presidente, cioè  ha
curato la  bocca del  presidente,regolarmente  iscritta  all’albo degli  igienisti mentali,tutto  perfettamente
in regola.
io  non  ho niente  altro  da  dire…per  loro  è una  questione  di principio, tutti devono  avere il  
diritto  di  fare  politica….ma  ognuno  deve  fare  le  cose  per  cui  ha  studiato, io  se  voglio fare  un
palazzo non me lo lasciano fare  perche’ non ho  studiato  architettura,se voglio fare il  dentista  non posso
 perche’ non ho la  laurea,  chissa’ perche  una  che non ha  fatto  scienze  politiche  deve fare  il politico…
allora  mettete  anche ministro  un malato mentale perche’ anche lui deve avere  diritto…
è  come  il ministro  tremonti,  uno  che  per tutta  la  vita  ha  fatto il  commercialista,  cioè il lavoro  di 
far  pagare  meno  tasse allo  stato  italiano ai propri clienti(tra  cui berlusconi)..va bene, sara’ stato un buon
 commercialista per te, ma  non lo puoi  mettere come ministro  dell’economia,perche’ oramai ha  quella  mentalita’,
è come  se  le  forze  dell’ordine  arruolassero  un ladro tra  di loro..va  bene, anche le forze d ell’ordine assumono
dei  collaboratori tra  i ladri  ogni  tanto,  ma uno  ogni  tanto,  voi  avete  esagerato,  avete  assoldato tutti
  evasori truffatori mafiosi condannati nei  vostri  ranghi,  andando  avanti  cosi non  ci s ara’ piu’  lavoro
 per  le  forze  dell’ordine perche’  non  ci  saranno piu’ ladri, saranno  tutti  nel governo….andando a vanti  cosi’
non  sconfiggerete la mafia,  ma  la  trasferirete nel governo…..
non puoi  mettere   a  fare   ministro  della  giustizia  alfano  che  fa  una  legge  incostituzionale,allora
vuol  dire  che non  sa cosa  è  la costituzione,,,,(come  ha  dimostrato  il  servizio  delle  iene  che i nostri
parlamentari non  sanno  gli  articoli fondamentali  della  costituzione,  loro c he v orrebbero  imporre agli  extra
comunitari lo s tudio degli a rticoli  della  costituzione italiana….è  come un ingegnere che se  dovesse costruire
un palazzo  non sapesse  i  calcoli basilari  della resistenza  del cemento a rmato
io  sono  40  anni  che  seguo la  politica  ma non mi  sentirei ancora all’altezza,pur avendo collaborato con  diversi
politici,come per  esempio  con  l’ex ministro del tesoro  giovanni  goria  presso  la  camera  di commercio
di  asti  quando  ancora  non  faceva  politica,ma  era  segretario  dell’onerevole  borello
ma  l’elenco potrebbe  continuare, non puoi  presentare  nelle  tue  liste  il  tuo  avvocato ghedini….non puoi
 farlo diventare  parlamentare e  addebitarci  le  spese..te  lo  paghi te  con  i tuoi  soldi….
come  noi  cittadini ci paghiamo il nostro  avvocato  con i  nostri soldi…
 e una che  ha  fatto un corso
di 6  ore  con brunetta deve fare il ministro????mA voi  siete  dei  pazzi…
che  tra l’altro  non  so  se ha  fatto  le  famose  6  ore la  carfagna, questa mi sa ha perfino saltato  questo
  corso
(che viene  da domandarmi, ma alla fine  delle  sei  ore,  cosa  ti  danno  un  attestato  firmato  brunetta
gia’ incorniciato che hai  partecipato alle  sei ore?)..io lo voglio  vedere  questo  attestato…
voglio  vedere  cosa hanno il coraggio
di  scrivere  sopra.ma e voi  che avete studiato  5  anni  scienze politiche, non vi sentite  presi per il culo???
allora
ritorniamo a quando  in parlamento  c’era ilona  staller alias cicciolina,  che  ha  ridicolizzato il parlamento
italiano in tutto il  mondo..
andando  avanti  cosi’ la nostra  italia continuera’ a perdere prestigio internazionale cadendo s empre  piu in  basso
(senza  contare  che  gia’ ci pensa berlsuconi con le  sue  sparate a livello internazionale )investimenti, posti  di
lavoro, r eddito, reputazione, …tra poco  saremo un paese da terzo  mondo :ma  ne  vale  la  pena????
allora  dillo  che  hai  bisogno  di  burattini che vengono  messi  li per  fare  quello che vuoi  te…
e poi  non
lamentiamoci  se  nessuno  è  piu’ capace  a  fare il proprio  lavoro..vengono messi li  per per  fare  un lavoro 
per  compiacere  a qualcuno  , lavoro  di  cui non  hanno  nessuna  esperienza….come  succede  in tutti  i campi..
e  difatti  questo è il problema  principale  dell’italia…..l’esempio c i viene dall’alto .
ho  sentito  di  pedofili
che  scontata la  pena  vengono  riabilitati trovandogli  un  lavoro dove????in  una scuola  elementare

spot pubblicitario di berlusconi f uori par condicio!!!si attaccano contro annozero e ballaro’, ma contro il reality show di berlusconi nessuno dice niente.!!!

e  tutte  le  volte  che il  presidente  del consiglio  va  in tv nell’ultimo  mese prima delle  elezioni, non dovrebbero  essere  anche  oscurate????? sara0  mi ca  stabilito  per  legge  che il  presidente  deve  andare  in tv?????o s ono  male  informato…

ebbene so che non ci crederete!!! anhce noi abbiamo uno scoop!!! una foto di BERLUSCONI CON IL PLURIGIUDICATO CRAXI

EBBENE  MI  TOCCA  PERFINO  DIFENDERE  DI PIETRO….  GUARDATE  QUESTA  FOTO, NON CI CREDERETE…  è LA  FOTO  DEL  NOSTRO PRESIDENTE  DEL  CONSIGLIO  CON  UN  PLURIGIUDICATO  CONDANNATO PER  SVARIATI  REATI—-

COS A NON BISOGNA  SENTIRE  NELLA  VITA—-HANNO  TIRATO  FUORI UNA  FOTO  DI DIPIETRO  CON CONTRADA  DOPO  SEDICI  ANNI….SI  ATTACCANO  A TUTTO..NON  SANNO PIU’ COSA  FARE…..craxi-berlusconi-300x227.jpg