E’ morto Oscar Luigi Scalfaro:in questo momento tutti a santificarlo e a dire quanto fosse bravo, tutti inteso i ladri nel parlamento:sara’ bravo per il vostro metro di giudizio…ma andiamo a vedere nella realta’ il suo c.v. giudiziario

Andiamo a  vedere  su  wikipedia cosa  ha  fatto Scalfaro

http://it.wikipedia.org/wiki/Oscar_Luigi_Scalfaro

 

Nel 1989 fu nominato presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sulla ricostruzione in Irpinia dopo il terremoto del novembre 1980: un incarico che impegnò Scalfaro per due anni.

Era  tra quelli che  doveva  indagare su una  delle  piu’ grosse  rapine che siano  mai  avvenute in Italia, non  ha  fatto  niente   ma  non perche’ non ci fossero i colpevoli, perche’ gli faceva comodo che  fosse  cosi’.

Nel 1993 scoppiò lo “scandalo SISDE“, relativo alla gestione di fondi riservati. Partita dalla bancarotta fraudolenta di un’agenzia di viaggi i cui titolari erano funzionari del servizio segreto del Viminale, un’inchiesta della magistratura fece emergere fondi “neri” per circa 14 miliardi depositati a favore di altri 5 funzionari; ci furono l’intervento del Consiglio Superiore della Magistratura per dissidi fra il magistrato che indagava e il suo procuratore capo, quello della commissione parlamentare d’inchiesta sui servizi segreti, presieduta da Ugo Pecchioli, e quello del ministro dell’Interno Nicola Mancino, e tutti si misero a indagare sull’operato del Servizio mentre a San Marino venivano individuati altri 35 miliardi di uguale sospetta provenienza. Nel frattempo la figlia di Scalfaro, Marianna, fu fotografata in compagnia dell’architetto Adolfo Salabé (la vera ragione dell’incontro era il suo progetto per l’arredamento del palazzo del Quirinale e l’appartamento di rappresentanza nella Palazzina del Presidente)[senza fonte], sospettato di intrattenere affari per lui eccessivamente vantaggiosi con l’ente[20] e che nel 1996 patteggiò la pena per le diverse imputazioni ricevute[21]. I funzionari fornivano versioni di uso “regolare” dei fondi riservati, ma in ottobre uno degli indagati, Riccardo Malpica, ex direttore del servizio ed agli arresti da due giorni, affermò che Mancino e Scalfaro gli avrebbero imposto di mentire; aggiunse inoltre che il SISDE avrebbe versato ai ministri dell’interno 100 milioni di lire ogni mese.

 

Come per tutti i  ministri  degli  Interni(tutti senza  eccezioni), in pratica  spariscono soldi degli Italiani  per cause giustificate come  importanti-istituzionali, soldi  che  si  ritrovano poi in qualche conto di un paradiso  fiscale.

E senza  contare  le  cose  che non sono riportate  su wikipedia, cioè le cose  che è riuscito a insabbiare  o non sono state  scoperte.Perche’  come  politico  è  stato complice sia  nella prima che  nella  seconda repubbblica, e  quindi colpevole  come  tutti gli  altri..LUi e  sua figlia.

Quando sentite in queste ore, tutte  queste  lodi rivolte  a lui come  se  fosse  un santo, non  fateci  caso:è prassi  comune, lo hanno fatto con  Craxi che è  stato il primo e il piu’  grande  ladro di tutti, tanto da dover  scappare, condannato anzi pluricondannato.Dalle mie  parti  vige il  detto :”quando ti sposi sei ricco, quando muori sei bravo”.Va bene,  ma vediamo  anche  di  non esagerare, se  no tra  poco diamo a  Craxi il premio dell’onesta’.

 

Castelli se ne va offeso.Ma i coglioni siamo noi italiani a non averci pensato prima

Bastava pronunciare la  formula magica a Berlusconi Bossi Fini e  Bersani e a tutti gli altri  e  a quest’ora eravamo  a posto.PERCHE’ NON CI HO PENSATO PRIMA?

Castelli è stato indagato dal Tribunale di Roma per abuso d’ufficio per alcune consulenze affidate alla società Global Brain, durante il suo mandato al Ministero della Giustizia nel periodo del secondo governo Berlusconi. Il 20 dicembre 2007 il Senato ha negato l’autorizzazione a procedere in giudizio in base all’art. 96 della Costituzione; per le stesse accuse anche il Tribunale dei ministri ha chiesto di procedere contro Castelli, e di nuovo è stata negata l’autorizzazione. Per gli stessi fatti la Corte dei Conti, con sentenza n. 592 dell’8 aprile 2009, ha condannato Castelli al rimborso di 33.100 euro a titolo di risarcimento erariale, con l’esclusione del dolo, dichiarando la consulenza «irrazionale e illegittima». Travaglio sostiene in un suo libro che sarebbero stati contestati a Castelli altri danni per un ammontare di 400.000 euro circa.
Il 18 marzo 2004, durante la trasmissione televisiva TeleCamere il segretario del PdCI Oliviero Diliberto ha querelato Castelli che, accusato di essere sceso in piazza il giorno prima a gridare «chi non salta italiano è!», aveva replicato: «piuttosto che mandare in giro a sprangare come fai tu, preferisco saltare». Il 22 luglio 2009 la Giunta per le Autorizzazioni del Senato ha deciso la non giudicabilità del Senatore Castelli in sede di giustizia ordinaria perché il fatto contestato deve intendersi come reato ministeriale in quanto Castelli lo ha commesso nel perseguimento «di un preminente interesse pubblico». L’opposizione ha attaccato la maggioranza accusando la Giunta di essersi di fatto sostituita alla magistratura e la stampa ha coniato il termine “salva-Castelli”.

Passare vicino alla costa per fare un inchino?ma voi siete pazzi.

Lo fanno  per  motivi pubblicitari…cioè secondo  questi  dementi  si  tratterebbe  di una  operazione  di marketing,  e  non  vi preoccupate  che  tutti lo sapevano, sia  quelli della Costa,  che  quelli d ella  capitaneria….Ma  vi rendete  conto  che mai  nessuno ha  comperato  un biglietto di una  crociera  perche’  ha  visto  la  nave  che  passava  vicino  alla  costa  e  sentito la  sirena?Le  corociere  si  scelgono  in  base al  prezzo,  al  tragitto, ai  consigli dell’agenzia  viaggi, alla  pubblicita’ di amici,  ma  mai è ( e  mai  capitera’) successo che  uno  compri un  biglietto  perche’ ha  sentito  la  sirena di  una  nave…Che  poi non si v ede  neanche da lontano il  simbolo  della  crociera..

Qui  siete  tutti  pazzi. C’è bisogno di  fare  pulizia in italia , risistemare  tutto e  ripartire  da  zero  senza  tutte   queste  scemate.

La manovra dovrebbe far crescere il PIL dell ‘11%? Ma neanche se si mettesse a piangere lacrime d’oro.

La manovra dovrebbe favorire, una crescita del Pil, pari all’11% e secondo le previsioni di un working paper di Bankitalia i benefici riguarderebbero l’occupazione (si prevede un +8%), gli investimenti (+18%) e le retribuzioni (+12%). Naturalmente a lungo termine.

Ma chi  le  fa  queste   stime? E  noi  abbiamo al  governo uno  che  fa  delle  stime  cosi’?é una  cosa  impossibile, vedete s e  possibile  di non  portarci ai livelli del  dopoguerra,che  sarei  gia’ contento, poi  vedremo di parlare  di  crescita….l’occupazione piu’ 8%????ma neanche se  facesse nevicare ad agosto..

C’era gia’ uno  una  volta  che  aveva sparato  che  avrebbe  creato  un milione di posti  di lavoro, speravo  che  il  suo  arrivo  fosse  segno  di  serieta’, a  questo  punto  non so  chi le  spara  piu’ grosse.L’altro  era  scusato, veniva  da  escort  puttane, tv e  roba  simile,  lei  dovrebbe  venire  da  una  banca, d alla  Bocconi, ma  non  so se  siamo  caduti dalla padella  alla  brace.

E scusate il  ritardo  con cui le  scrivo,  ma  avevo  problemi di  linea.

La nave sta affondando, il capitano è l’ultimo a lasciarla…..

Nuovo downgrade  sull’italia m a nonostante  questo , il nostro governo va  avanti….Ha  proprio  entusiasmato l a manovra di MOnti nele  agenzie di  rating.VIsto  che non è s ufficiente, le do un consiglio, aumenti  la  benzina,L’iva e compagnia bella e  tirate  avanti altri  due -3 mesi.Oramai è un circolo  vizioso e  da  li  non si  esce….

La Costa  COncordia è  affondata, il  capitano della  nave ribadisce  che  lui è  stato l’ultimo  a  lasciare  la  nave,quano  intervistato in  tv(in verita’ testimoni dicono che è s tato il primo  a mettersi al  sicuro) e in  questa  nave vedo un paragone all’Italia:i nostri politici  saranno  i primi  a  andarsene nei loro  beneamati paradisi fiscali(hanno gia’ gli  aerei pronti  con il motore  acceso), ma in  tv dicono che saranno  gli ultimi  a  lasciare   l’Italia:il loro s enso  di  responsabilita’, l’attacamento  alle  istituzione….

E vedendo  questa  nave distrutta vedo un parallelo con uno stato  intero:l’Italia.Avete distrutto  una nazione  intera,l’avete  saccheggiata, ci  vorranno 20 anni  di sacrifici per  riparare i  vostri danni, L’Italia era  un gioiello ammirato in tutto il mondo, e voi  l’avete  trafitta  a morte.Oramai il  danno  è  stato  fatto  e non si puo’ riparare. Puo’ aumentare  la  benzina  a 3  euro  al  litro, mettere  l’IVA al 50 per  cento, ma non  riuscirete a  riparare i danni  che avete  fatto.

Nuovi venti di guerra sull’Iran:minaccia di chiusura dello stretto di hormutz,condanna a morte per spionaggio di un cittadino americano, ma prima o poi la scintilla scoppiera’

http://blog.panorama.it/mondo/2012/01/09/iran-americano-condannato-a-morte-per-spionaggio/

 

L’Iran non sono dei  santi  , ma  anche gli U.S.A non lo sono.Stanno  cercando  lo scontro  e prima o poi  ci  arriveranno.NOn  vedo altre  soluzioni.Non  riesco  a c apire  se  lo fanno  d’accordo , ma s pero  di no.E io incomincio  ad  avere  paura:da una parte  la potenza  americana, che  nonostante la  crisi  sono ancora i piu’ forti, dall’altra uno stato  arabo che ha come  nemico  giurato  Israele.Chi si prendera’ la responsabilita’ di colpire  per  primo???Questo  non lo.So solo che ho paura che sia inarrestabile.

PUo’ darsi  che  siano gli  stati uniti, congiuntamente con  israele, anche come  scusante di una  guera preventiva (cioè tu  attacchi un  alto, ma perche’ hai paura….):in questo caso dovebbe  avere il  vantaggio l’attaccante, con la speranza  di  distuggere il materiale  nucleare per  renderlo inerme(l’iran  non ce  la farebbe  a  reagire), perderebbe  sicuramente la guerra, ma IL problema Israele  andrebbe  avanti all’infinito:e  cosi’ magari tra  un  anno  magari  tra  10, si  ritonerebbe al punto d i adesso

Se invece  attaccasse p er  primo  l’iran( cosa  difficile  che glielo permettano), il suo obbiettivo  dichiarato sarebbe Israele, che non penso  potrebbe  reagire, potrebbe  cadere circondato da  tutti  i paesi  arabi, sarebbe  la  fine  del  problema di Isreale, ma  per  noi sarebbero grossi problemi, perche’ difficilmente  CIna RUssia  non  interverebbero  in  aiuto  dell’Iran.

Qualsiasi  cosa  succeda, la vedo  male  per  noi.e per  noi  intendo  il mondo intero….

SPeriamo bene