Il gran stratega del pd Bersani ieri ha lanciato il suo monito: l’Italia deve rimanere nell’euro, se no sara’ recessione gravissima….(senza dire che siamo gia’ in recessione e peggio di cosi’ non so come posso andare)

Ma io  mi chiedo…ma  a  chi  hanno dato in  mano  la  segreteria del  partito Pd?ci  vuole tanto a  capire  che la  causa  di  tutti  i mali  è  l’euro,  voluto  da  non  si  sa bene  chi,  e  per  quali  motivi, gestito  male non  so  se  volontariamente o no, perche’ io ho il sospetto che   l’euro  sia stato  costruito  appositamente  per  farlo poi fallire per  smascherare  una svalutazione  del  100% che  non  si poteva fare  apertamente..(e non del 1-2 % come ci dicono le  statistiche)…..
La  prova  è molto  semplice:tutti  i paesi che sono  fuori dall’euro stanno  bene, hanno  una  economia  fiorente  e  il popolo  sta  bene(che  sentiamo parlare di spread pil tassi deficit ma mai  uno  che  va a vedere se  il popolo  sta  bene…..),  tutti  i paesi  che  sono  nell’euro  sono attanagliati  in  una  morsa di  schiavismo da  far paura….Svizzera,Norvegia, Inghilterra non danno  segni  di debolezza perfino in un periodo di  crisi come  questo, viceversa  tutti  i  paesi   dell’aera euro sono in crisi, o  sono  sulla strada per  arrivarci( perche’ non pensate  che prima o poi la crisi  non colpira’ anche   Francia e  Germania).La  prova è l’Islanda che fino a quando è stata nell’euro era in crisi, ora è uscita e  nel  giro di poco  tempo tutto  si è  risolto…..
A questo punto c’è da  chiedersi come  fa un segretario  di un partito  a non  vedere   queste  cose: sono lampanti, ci  arriverebbe  un bambino  di 10 anni….mi  viene da  chiedermi  se  sotto  non c’è qualcosa per cui parla  cosi’, magari  qualche  losco  traffico da  proteggere…perche’ non ho altra soluzione.

Non solo noi  siamo gia’ in deficit, ma  dobbiamo  anche  continuare a  pagare   i debiti  altrui…debiti che  non  si finiranno mai di pagare perche’ è veramente  impossibile  pagarli.

Quando  c’era  ancora  la lira, tutti  i politici dicevano che bisognava entrare nell’euro perche’ se no  sarebbe stata  una  catastrofe,  i  paesi  che non sono entrati nell’euro  stanno  benissimo,e  noi  ora  siamo un paese  disastrato: ma  chi  erano  questi  politici  che ci hanno  fatto  entrare nell’euro??sapevano  quello che  facevano  o  hanno  sbagliato  e  noi dobbiamo  pagarne  le conseguenze?Perche’ un politico deve  anche capire  le  conseguenze positive  e negative delle sue decisioni…invece qua  hanno  fatto  tutto  quello che gli  andava   comodo  e nessuno  paga le conseguenze.Quali potrebbero essere le  ragioni che  hanno portato i politici a fare  sbagli cosi’ grossi?
beh  alcune idee le ho: una potrebbe  essere  che  prendono una  percentuale  sul  debito  e  sugli interessi che  vengono  pagati….un’altra puo’ essere che  devono  proteggere i loro sporchi interessi(per esempio chi vi  dice  che  il riso italiano che  viene  venduto all’estero non sia aggravato  da una  percentuale  che  va in tasca  ai politici  , come   succede per il  riso  che noi  importiamo dall’estero a prezzo  maggiorato:non sarebbe  meglio che  ci  consumiamo il nostro  riso  invece di far  girare le  merci  che  poi costano  carissime????e stessa cosa  per  latte  e  tutte le altre merci…. ).Un altro motivo potrebbe  essere  di natura egoistica:i politici un po’ regnati  si  sentono, e tra i  regnanti c’è una legge  ferrea:mai toccare un piccolo  pezzo  di  terra del  regno( anche  se abbandonato o inutile)(vedi il  casino  che  hanno fatto per le  isole Falkland).
Boh, io non  ci  arrivo a  tutto..se  qualcuno  di voi  puo’ aiutarmi a  capire  i nostri  politici, mi  aiuti…Mandatemi le  vostre opinioni

Il gran stratega del pd Bersani ieri ha lanciato il suo monito: l’Italia deve rimanere nell’euro, se no sara’ recessione gravissima….(senza dire che siamo gia’ in recessione e peggio di cosi’ non so come posso andare)ultima modifica: 2012-06-16T16:34:08+00:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento