Archivi categoria: Italia2009

Foto degli scontri in Ucraina.E’ quello che ci aspetta nel nostro futuro.

Questi erano  fratelli, vivevano nella  stessa citta’,cresciuti  assieme, poi le  cose  sono  cambiate.Ora  sono in  guerra.E’ arrivata  la guerra  civile e si ammazzano  tra  di loro,gente  bruciata  viva.

Questo è  il futuro che  voi  politici  ci  state  preparando, e  voi lo  sapete  benissimo.Forse  voi  pensate  che  vi salverete  come  ha  fatto il  presidente  della Ucraina  che è  scappato in Russia, ma non  tutti  riusciranno  a  scappare(pensate il presidente  ucraino è  scappato  con contanti in dollari che  teneva in un alloggio  segreto, per  qualcosa  come 34  miliardi di  dollari  , una  cifra  veramente  esagerata).

Pensateci  bene  perche’ non sapete cosa  state  facendo.bruciati

Renzi, dovevi far rimandare la partita di Coppa Italia.

Sono  riusciti a  educare i tifosi inglesi, anni fa  erano i piu’  violenti, ubriachi fracidi alle  partite, sia  della  nazionale che  della  loro  squadra, adesso  vai  negli  stadi  inglesi,non  ci  sono piu’ protezioni per dividere campo dalle curve, mai un  tifoso si sognerebbe  di  invadere il campo  che sa  che  rischia  di non andare  piu’  allo stadio per  tutta la  vita.Ora  negli  stadi inglesi potresti andare con tutta  la  famiglia  e se  hai  un bimbo piccolo e  devi  andare  al  gabinetto, potresti  chiedere agli  ultras  di  farti  da  baby  sitter.

Invece in  Italia  siamo  alle  solite. ieri si  è  svolto  uno spettacolo  schifoso, con 10 feriti  di cui uno grave.Dovevate rimandare la  partita, farla  disputare in un altro  stadio, o  addirittura  cancellarla.Era l’unica  soluzione  da  prendere.E sulle  tribune  c’era  anche  il nostro  presidente  del  consiglio Renzi a  tifare per la  sua  squadra , vicino ai presidenti della  Fiorentina Della Valle.E se il  presidente  del  cosiglio  non  è  stato  capace  di  prendere  una  decisione  cosi’,  vuol  dire  proprio  che  l’Italia è  finita, sono  finiti  gli  italiani, è  finito il  calcio.L’unica  cosa  invece  che  gli  è  passata  in  testa  a  Renzi,è  se  non  potesse  scendere  in  campo  a  giocare  a  calcio che  sarebbe  stato  una ottima pubblicita’ per  lui e  tanti  voti in piu’.E poi  cosa  hai  da  ridere  sempre?10302022_844402168907364_5053969065648138213_n images

Alessia MORANI:”Non è un ufficio del lavoro il parlamento…….”ma dove li prendete i vostri parlamentari?.

No, invece  è  l’unica  cosa  che  dovete  fare,  visto che  c’è un  articolo  della  costituzione  che  dice   proprio  l’esatto  contrario di  quello che  afferma  questa  povera deputata . ma  visto  che  siete  degli  abusivi,  incapaci,  incompetenti, non  si  sa  come  arrivati li(cioè  io  lo so,  è  sufficiente  leggere  alcuni post  sotto), non siete  capaci  a  crearne uno  di posto di  lavoro.E  continuate  a ripetere  la  litania  della  ripresa .http://www.politicicorrotti.it/morani-pd-reddito-zero-non-combinato-nulla-vita-2/,

Ma  voi  che  votate  PD,  che li  avete  votati, non  vi  vergognate  di  aver  dato il  voto  a  degli  esseri  cosi’  squallidi?

La  casina  che  si  è  comperata  3  anni fa.Ignoranti  e incapaci.Le  riporto  l’articolo della  Costituzione  che  farebbe  bene  a  imparare.

Principi fondamentali

Art. 1

L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.

La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.

Art. 2

La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.

Art. 3

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

Art. 4

La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.

Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società.

Art. 5

La Repubblica, una e indivisibile, riconosce e promuove le autonomie locali; attua nei servizi che dipendono dallo Stato il più ampio decentramento amministrativo; adegua i principi ed i metodi della sua legislazione alle esigenze dell’autonomia e del decentramento.

Art. 6

La Repubblica tutela con apposite norme le minoranze linguistiche.

Art.7

Lo Stato e la Chiesa cattolica sono, ciascuno nel proprio ordine, indipendenti e sovrani.

I loro rapporti sono regolati dai Patti Lateranensi. Le modificazioni dei Patti accettate dalle due parti, non richiedono procedimento di revisione costituzionale.[1]

Art. 8

 

Tutte le confessioni religiose sono egualmente libere davanti alla legge.

Le confessioni religiose diverse dalla cattolica hanno diritto di organizzarsi secondo i propri statuti, in quanto non contrastino con l’ordinamento giuridico italiano.

I loro rapporti con lo Stato sono regolati per legge sulla base di intese con le relative rappresentanze. [2]

Art. 9

La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica.

Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione.

Art. 10

L’ordinamento giuridico italiano si conforma alle norme del diritto internazionale generalmente riconosciute.

La condizione giuridica dello straniero è regolata dalla legge in conformità delle norme e dei trattati internazionali.

Lo straniero, al quale sia impedito nel suo paese l’effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana, ha diritto d’asilo nel territorio della Repubblica secondo le condizioni stabilite dalla legge.

Non è ammessa l’estradizione dello straniero per reati politici. [3]

Art. 11

L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo.

Art. 12

La bandiera della Repubblica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni.

 

e  per  finire  ,  vedo  che non sono l’unico  che  la  pensa  cosi’.alcuni  commenti  di q ualche  italiano.

Carissima Marianna Madia,io penso che se andassi in giro a fare le pompe ti riuscerebbe meglio che fare il ministro….

Non so come definirti ,io credo che sei peggio che una puttana, chiedendo scusa alle puttane di professione che sono molto
piu’ serie perche’ loro sanno quello che fanno, cosa che evidentemente invece te  non sai.
Sei li perche’ sei raccomandata da Napolitano,come tutta la nostra casta politica, questo è il tuo curriculum vitae.
Ma come prepensionamento agli statali?
Prima di tutto inizia a dare la pensione agli esodati, che se vai in giro a dirglielo in  faccia a qualcuno di loro che sta morendo di fame ti spara in bocca…….
Poi dai la pensione a quelli che come me che hanno pagato le tasse per 40 anni e che dovevano andare a 60 anni e invece adesso sono senza pensione e lavoro grazie alle vostre politiche del cavolo,e un giorno arriva uno del governo e gli dice che invece di andare in pensione a 60 anni come stabilito deve andare a 67anni….
Ma lei lo sa che il suo stipendio lo ruba dalle tasse che io ho pagato?
Poi quando hai sistemato questi che sono grossi problemi, che in pratica sono il frutto dei delinquenti che ti hanno preceduto,puoi poi pensare ai tuoi fratelli statali.
p.s. ho dimenticato, io ho tolto la partita iva e di tasse allo stato non ne paghero’ piu’.
p.p.s.se ti ascoltasse tuo nonno si rivolterebbe nella tomba.

MA VI SIETE MAI CHIESTI ALL’ESTERO CHE PERCENTUALE DI RACCOLTA DIFFERENZIATA HANNO???

è VICINA  ALLO  ZERO..NEL SENSO  CHE  NON LA FANNO….

PER CHI è ANDATO  ALL’ESTERO,  AVETE  NOTATO  CHE  PAESI  COME  FRANCIA E SPAGNA    NON FANNO  LA  RACCOLTA DIFFERENZIATA?????INVECE DA  NOI CE  LA VOGLIONO  FAR  PASSARE COME  IL  RIMEDIO  PER  TUTTI  I PROBLEMI…..INVECE  IN  ITALIA  DEVE  PARTIRE  UN CAMION  PER  RACCOGLIERE  IL VETRO,  UNO PER  LA PLASTICA, UNO  PER  UMIDO,  UNO PER  VETRO…BAH SECONDO  ME  C’è QUALCOSA CHE  NON FUNZIONA…POI MAGARI  METTONO I RIFIUTI  TUTTI ASSSIEME…..

MI  PIACEREBBE SAPERE  COSA  FANNO   ALLL’ESTERO….

E  NON VORREI  CHE  FANNO  TUTTO  STO  CASINO IN  ITALIA  PER  FARE  DUE MULTE….

berlusconi fa la vittima in tv dicendo che non ha potere:il giorno dopo arriva la classifica di forbes a sbugiardarlo:è 14 !!!!!!

anche  sfortuna,  neanche un giorno  o due  e  viene  smentito  da  Forbes…..

apre  bocca  e il  giorno dopo si  capisce  che  mente…ma  questa  in  verita’  è  una tattica  per  impietosire  il popolo  italiano,  cosi’ alle  prossime  votazioni lo  voteranno  ancora…i poveri  cretini  che gli  credono…..ma  goditela  questa  classifica….

Forbes stila la classifica degli uomini più potenti del mondo: Hu Jintao supera Obama

E’ il presidente della Cina Hu Jintao l’uomo più potente del mondo. I tempi passano e il Paese d’Oriente conquista sempre nuovi primati, anche quello della singolare classifica stilata dalla rivista americana Forbes. Il leader statunitense Barack Obama si piazza “solo” al secondo posto, mentre sul terzo gradino del podio c’è il re dell’Arabia Saudita Abdullah ben Abdel Aziz.
Berlusconi al 14mo posto – Nella sua classifica 2010, resa nota oggi, il presidente del consiglio, Silvio Berlusconi compare al 14/o posto, e al 74/o per quanto riguarda la classifica degli uomini più ricchi al mondo. ”Dite quel che volete del colorito primo ministro italiano – scrive Forbes – ma è sempre lui a condurre il gioco”.

Putin è quartoForbes colloca poi al 4/o posto il primo ministro russo Vladimir Putin (e al 12/o il presidente russo Dmitri Medvedev), al 5/o posto papa Benedetto XVI, al 6/o la cancelliera tedesca Angela Merkel. In settima posizione il nuovo primo ministro britannico David Cameron, davanti al presidente della Federal Reserve, Ben Bernanke (8/o), alla presidente del Congresso indiano, Sonia Gandhi (9/a) e al presidente di Microsoft, Bill Gates.

Il presidente francese, Nicholas Sarkozy, è invece collocato al 19/o posto, subito dopo il presidente indiano Manmohan Singh (18/o) e subito prima del segretario di Stato americano Hillary Clinton (20/a). Forbes inserisce in classifica anche Osama bin Laden (57/o) e, in ultima posizione (68/o) il fondatore del sito Wikileaks Julian Assange.
Murdoch davanti al Cavaliere – Nella classifica degli uomini più potenti al mondo, Forbes piazza davanti a Berlusconi, al 13/o posto, il magnate australiano Rupert Murdoch, presidente di News Corporation (Wall Street Journal, Fox, New York Post, etc), e subito dopo Berlusconi, al 15/o posto, il presidente della Banca Centrale Europea, Jean Claude Trichet.
fonte:http://notizie.tiscali.it/articoli/cronaca/10/11/04/uomini-piu-potenti-forbes.html